Cerca
  • AR|PA|GEO

Come sapere e cosa fare per proteggermi se il gas radon è presente nella mia abitazione?

Il Radon e' un gas radioattivo incolore estremamente volatile, prodotto dal decadimento di tre nuclidi capostipiti che danno luogo a tre diverse famiglie radioattive; il Thorio 232, l'Uranio 235 e l'Uranio 238.

Il Radon viene generato continuamente da alcune rocce della crosta terrestre ed in particolar modo da quelle di origine vulcanica (lave, tufi, pozzolane, alcuni graniti etc.) ma possiamo riscontrare elevati tenori di radionuclidi anche nelle rocce sedimentarie come marmi, marne e flysh.

Come gas disciolto viene veicolato anche a grandi distanze dal luogo di formazione e può essere presente nelle falde acquifere. E' nota anche la presenza di gas radon in alcuni materiali da costruzione.

Attraverso fessure della struttura muraria il gas può penetrare all’interno delle nostre abitazioni, con particolare riferimento ai locali interrati e quelli al piano terra. Essendo il gas radon più pesante 8 volte dell’aria, all’interno dei locali tende ad accumularsi in prossimità del pavimento sino a saturare la stanza.

Quindi, l'interazione tra edificio e sito, l'uso di particolari materiali da costruzione e le tipologie edilizie, rappresentano gli elementi più rilevanti ai fini della valutazione dell'influenza del Radon sulla qualità dell'aria interna delle abitazioni e degli edifici in genere.

Alcuni studi nell'ultimo decennio hanno dimostrato che l'inalazione di radon ad alte concentrazioni aumenta sensibilmente il rischio di contrarre il tumore al polmone, sino a farlo diventare la seconda causa di morte dopo il fumo.

Individuata la presenza di radon all’interno di un’abitazione mediante le opportune indagini, è possibile risolvere il problema molto semplicemente, adottando interventi in relazione alle concentrazioni rilevate.

Sarebbe invece buona norma, prima di costruire un edificio, tener conto del rischio legato al radon.


Lo Studio AR|PA|GEO è in grado di verificare la presenza del gas radon all’interno della vostra abitazione, proporre un piano di monitoraggio e definire gli interventi per la risoluzione del problema.


arch. Cristiana Rossetti geol. Alessandro Damiani






9 visualizzazioni